SEI IN > VIVERE PISA > ATTUALITA'
comunicato stampa

La sezione aerea di Pisa impegnata a tutela della collettività

2' di lettura
12

dalla Guardia di Finanza


La Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Pisa conferma il proprio impegno a favore della cooperazione con Enti impiegati in attività di emergenza e di protezione civile, anche attraverso lo svolgimento di periodiche e proficue esercitazioni.

A riguardo, il Reparto di volo pisano, recentemente, ha ricevuto la visita di 14 unità cinofile della Scuola Italiana Cani Salvamento, accompagnati dal Presidente Regionale, Salvo Gennaro, finalizzata a conoscere i nuovi elicotteri AW169A, di recente assegnazione, e le potenzialità del Reparto in caso di calamità naturali e/o di ricerca e soccorso, sia in mare che su terra.

L’incontro si è sviluppato in un primo momento formativo teorico con la presentazione del reparto di volo ed i compiti istituzionali ad esso demandati, nonché sulle procedure da adottare per imbarcare e sbarcare, in sicurezza, dagli assetti aerei; successivamente il personale cinofilo intervenuto ha potuto visitare l’elicottero AW169A e, quindi, effettuare la simulazione, sia a freddo che con rotore in movimento, delle procedure di salita e discesa dal mezzo aereo, precedentemente descritte.

L’attività, già avviata in passato quando era presente la linea di elicottero AB412C, ha riscosso un grande apprezzamento tra i partecipanti e si è conclusa con i ringraziamenti del Presidente Regionale dell’Organizzazione.

Le unità cinofile della SICS possono essere imbarcate su ogni tipo di mezzo aereo appartenente alle varie Organizzazioni statali impegnate nella salvaguardia della vita umana in mare e a terra, e in tal senso rappresenta, pertanto, il proseguo della preziosa collaborazione in questo ambito svolta anche attraverso la Guardia di Finanza che, in questa circostanza, ha così potuto illustrare le potenzialità offerte dalla nuova linea di volo di elicotteri presenti presso la Sezione Aerea di Pisa, espressione di un più ampio e avviato piano di ammodernamento della Componente Aeronavale che, oltre alle consuete capacità di controllo e presidio del territorio, alle tradizionali funzioni di polizia economico-finanziaria e di Polizia del Mare, consente di mettere a frutto, e in modo ancora più proficuo, le possibilità di intervento negli scenari di soccorso a tutela della collettività.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2024 alle 11:50 sul giornale del 14 marzo 2024 - 12 letture






qrcode